Vai al contenuto
Home » Alternativa tra Imu ed Irpef sui redditi dei terreni

Alternativa tra Imu ed Irpef sui redditi dei terreni

Alternativa tra Imu ed Irpef sui redditi dei terreni

I casi nei quali si verifica l’alternativa tra l’imposta IMU e Irpef per i redditi derivanti dal possesso di terreni.

Come noto, chi possiede dei terreni deve procedere alla loro dichiarazione nel Modello 730, sia in relazione al reddito agrario, sia per quello dominicale. La dichiarazione in esame avviene mediante la compilazione del quadro A del summenzionato modello.

Il reddito agrario è quello derivante dallo sfruttamento del terreno per l’esercizio di un’attività agricola, e va dichiarato da chi svolge l’attività in questione. Il reddito dominicale, al contrario, è il reddito del proprietario o di altro titolare di diritto reale sul terreno medesimo.

Il soggetto pertanto che svolge attività agricola, se coincidente con il proprietario del terreno stesso, dichiarerà sia il reddito agrario che quello dominicale. I caso contrario, ogni soggetto farà la rispettiva dichiarazione per il reddito spettante.

La compilazione del quadro A interessa quindi tanto i proprietari o titolari di altro diritto sul terreno, quanto gli affittuari che esercitano attività agricola ed i soci/partecipanti delle imprese agricole.

In ogni caso, non tutti i soggetti possono procedere con la dichiarazione a mezzo di modello 730: possono farlo solo i conduttori del fondo che sono in regime di esonero dalla presentazione del modello 770, della dichiarazione Irap nonché della dichiarazione Iva.

Terreni e reddito: alternativa tra Imu ed Irpef

Si deve innanzitutto verificare se i terreni siano o meno sfitti, al fine di determinare le imposte dovute. Infatti, in caso di terreni non concessi in affitto, l’IMU (Imposta Municipale Unica) sostituisce l’Irpef e le addizionali sul reddito dominicale (ma non sul reddito agrario).

Quindi, ove il terreno non sia concesso in affitto, se soggetto ad IMU non sarà dovuta l’Irpef dal proprietario o altro titolare di diritto reale (in relazione a tale categoria di reddito). Al contrario, nel caso in cui il terreno non affittato sia esente dal pagamento dell’IMU, il titolare dovrà versare l’imposta relativa al reddito dominicale.

Per quanto riguarda i terreni concessi in affitto, saranno dovute dal titolare sia le imposte sul reddito (dominicale) sia l’IMU.

Hai necessità di ulteriori informazioni? Vuoi una consulenza in merito? Non esitare a contattare lo Studio per fissare un appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: