Vai al contenuto
Home » Dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi: contenuto, obblighi ed esonero di presentazione della dichiarazione annuale

I contribuenti hanno molteplici obblighi da rispettare nell’attuazione dei tributi. Tra questi, uno dei più importanti è sicuramente l’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi.

La dichiarazione è lo strumento con il quale il contribuente porta a conoscenza dell’amministrazione finanziaria i redditi posseduti nel corso dell’anno. La stessa pertanto si riferisce ai redditi nell’anno solare precedente a quello di presentazione. Essa è inoltre un atto formale: va redatta, a pena di nullità, utilizzando il modello approvato annualmente dall’Amministrazione Finanziaria.

Con la dichiarazione si indicano tutti i redditi che sono imputabili al singolo contribuente. Vengono esclusi solo i redditi esenti e quelli che sono soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta.

Dichiarazione dei redditi: regole generali

Vi sono due modelli per le persone fisiche: il modello Redditi PF ed il modello 730. L’utilizzo di uno o dell’altro modello è conseguente al tipo di reddito posseduto dal contribuente. I lavoratori subordinati ed i pensionati possono presentare il modello 730, un modello semplificato, con il quale è possibile presentare la dichiarazione anche congiuntamente in caso di coniugi.

Per quanto riguarda gli altri casi, le persone fisiche sono tenute a presentare il modello Redditi PF. Stessa cosa per i contribuenti che non sono residenti in Italia. In ogni caso è sempre possibile utilizzare, per tutte le categorie di contribuenti, il modello redditi PF, indipendentemente dal reddito percepito.

Con la dichiarazione inoltre il contribuente può esercitare delle opzioni: in particolare, può decidere il regime di tassazione di alcuni redditi. Ogni contribuente, inoltre, può decidere di destinare una quota dell’imposta a scopi di natura sociale, religiosa o politica (mediante l’8 per mille, il 5 ed il 2 per mille).

Infine, la dichiarazione costituisce titolo per la riscossione dell’imposta dichiarata; al contempo, vale come istanza di rimborso per le imposte non dovute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: